A A A

KICK BOXING
"NIGHT GALA'"
PalaMili - Messina -
9 Marzo 2019
Risultati e Foto

 

 

KICK BOXING NIGHT GALA’

Sabato 9 Marzo 2019


Con il patrocinio della Città di Messina e dell’Ente ASI, il PalaMili ha ospitato il Kick Boxing Night Galà della Martial Kombat.


L’evento è stato organizzato dalla

Martial Kombat Sport Italia, in collaborazione con WFKSU – Italia e WCA.


Alle ore 19:00, l’Ing. Battista Quinci,

Vice Presidente Vicario della

World Martial Kombat Federation, ha aperto il Galà portando il saluto della Federazione Mondiale.

Il Dott. Giuseppe Scattareggia, Assessore allo Sport e la Dott.ssa Alessandra Calafiore,

Assessore alla Salute e Politiche Sociali, hanno portato il saluto della Città di Messina. L’Avv. Eugenio Tomasino, in rappresentanza della World Combat Arena, ha avuto parole di elogio per l’organizzazione e la logistica dell’evento. Il Maestro Carmelo Romano, ha rappresentato la WFKSU – Italia ed il

Maestro Josè Miguel Ranauro la

Martial Kombat Sport Italia.

La serata è stata presentata dal Maestro Gino Vitrano , Segretario Generale della WMKF.


Gli incontri sono stati diretti dai seguenti Arbitri e Giudici:

Francesco Scavera; Mirko Cantello; Domenico Tempini; Angelo Lo Iacono; Filippo Mistretta; Biagio Nogara; Antonio Lo Galbo; Josè Miguel Ranauro.


Una esibizione di Kick Boxing di 2 giovanissimi atleti messinesi, ha aperto la parte puramente sportiva del Night Galà. Ryan Catalano e Andrea Andò si sono esibiti in 2 splendidi round di Kick Light.


Il 1° incontro della serata è stato dedicato alla

Kick Light femminile - kg. 55 giovanile, con l’atleta

dell’Athena Trapani, Erika Carpentieri contro

Martina Cantello della Dragon Fire Messina. Eccellente incontro vinto, meritatamente, dalla Cantello.


Per il 2° incontro, sono saliti sul ring

Baldassare Gucciardo del Team Tarantino di

Campobello di Mazara e Antonino Marino del

Team Bagnato di Reggio Calabria.

Con le regole del K1, nella categoria kg. 75 – classe C, validi per le selezioni AISUDAN, ha vinto Gucciardo.


Il 3° incontro avrebbe dovuto far salire sul ring,

Luigi Semaio del Team Presti di Messina per la classe B di K1 – kg. 75, contro Gianbruno Cincimino della

Forma Sport di Corleone. Purtroppo, il messinese Semaio ha dato forfait e non si è presentato.

Così, la vittoria è andata al corleonese Cincimino.


Il 4° incontro si è svolto con le regole della Kick Boxing, per la classe B – kg. 75, per la selezione AISUDAN.

Si sono affrontati: Angelo Palermo del Team Nogara di Licata ed Erbino Mesiti del Team Pandolfino di Messina. 3 round molto accesi che hanno visto vincitore, ai punti, il messinese Mesiti.


Un raggio di luce ha illuminato il campione portoghese Tiago Lima che, con i suoi coach e la bandiera del Portogallo, faceva il suo ingresso semi nascosto dal fumo di scena. Dopo pochi attimi, entra in scena l’italiano Gioacchino Mancuso del Team Athena Trapani, che con i suoi coach e la bandiera italiana prende posto sul ring. In gioco la Cintura di Campione d'Europa della

Martial Kombat PRO, nella categoria kg. 67 di

Kick Boxing. L’incontro si disputerà sulla distanza di

7 round da 2 minuti. Gli inni nazionali riscaldano ed entusiasmano il pubblico. Dopo pochi minuti l’arbitro centrale, Josè Miguel Ranauro, da il “Fight” e l’incontro ha inizio. Tiago Lima prende il centro del ring, dove le luci illuminano un fisico scultoreo e potente. Mentre, dall’angolo rosso, si fa avanti un Mancuso in eccellente forma, che regala almeno 8 cm in altezza all’avversario. L’incontro è tecnico e potente.

Il portoghese attacca e l’italiano blocca e rientra in maniera regolare, prende il tempo e spesso lo anticipa d’incontro. Lima comprende che ha di fronte un osso duro e che poteva rischiare molto, se non avesse gestito bene l’incontro.

Un regolare Mancuso vince i primi 3 round, pareggia il

4° round e si ricarica, perdendo strategicamente il

5° round. Il 6° ed il 7° round sono stati equilibrati con una leggera supremazia dell’italiano che, dopo 7 round, porta a casa il Titolo Europeo della Martial Kombat PRO, battendo un avversario forte e dall’eccellente bagaglio tecnico. Una vittoria strategicamente studiata a tavolino.

Al termine dell’incontro, entrambi portavano i segni sul volto di un duro incontro.

Onore a Tiago Lima, eccellente atleta.

La cintura di Campione di Europa a

Gioacchino Mancuso, che aveva studiato di più.


Si chiude alle 21:00 una bella serata di Kick Boxing.

Tutti a cena insieme per ribadire che lo sport è amicizia.

Tanti si rivedranno all’indomani, Domenica 10 Marzo, nello stesso PalaMili per la 5^ edizione del Torneo Nazionale “Kick Boxing Centurion” di discipline a contatto leggero.